menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'auto della polizia locale (immagine repertorio)

Un'auto della polizia locale (immagine repertorio)

Causa un incidente, scappa e picchia i vigili: rischia 12 anni di ritiro della patente

È successo giovedì sera a Legnano. Responsabile: un 40enne italiano

Omissione di soccorso, lesioni, resistenza a pubblico ufficiale, guida in stato di ebbrezza e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Sono i reati a cui deve rispondere un 40enne italiano, già noto alle forze dell'ordine, che nella serata di giovedì 9 aprile ha causato un incidente in via Cesare Correnti a Legnano.

Dopo il sinistro, nel quale era rimasta ferita una donna di 42 anni, l’uomo era scappato a bordo della sua automobile, una Fiat Panda. Rintracciato dagli agenti della polizia, li ha aggrediti con calci e pugni. Solo al termine di una violenta colluttazione, nella quale sono rimasti feriti anche i due vigili, è stato ammanettato e condotto al comando. 

Non è successo nulla di grave, fortunatamente. Sia la donna rimasta ferita nel sinistro che i «ghisa» sono stati soccorsi dai medici del pronto soccorso cittadino e dimessi con alcuni giorni di prognosi. Per il 40enne, inoltre, è scattata anche una segnalazione alla prefettura come assuntore di sostanze stupefacenti, dato che aveva con sé una dose di eroina.

Non è tutto. Dagli accertamenti effettuati, la patente è risultata scaduta da oltre due mesi. Per i fatti accaduti, sommando i periodi di sospensione massima di patente previsti dal codice della strada, al 40enne potrebbe essere tolta la patente fino a un massimo di 12 anni e sei mesi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Cannabis (light) gratis con Isee fino a 40.000 euro

  • Sport

    Tanto col calcio vale tutto

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento