Parabiago Via Madonna del Dio il Sà

Crolla un muro di cinta di un santuario del XV secolo: cedimento o atto vandalico?

È successo nella notte tra sabato e domenica 12 marzo, indagano i carabinieri di Legnano

Il muro crollato

È crollato nella notte tra sabato e domenica un muro di cinta del santuario della Madonna di Dio l'Sa, chiesa rinascimentale al confine tra  Nerviano e Parabiago. Più nello specifico il cedimento ha riguardato una parete dell'antico cimitero a lato della chiesa, camposanto senza lapidi. 

La parete è crollata riversando mattoni e pietre nel vicino parcheggio. Non è ancora chiaro cosa abbia causato il tracollo, secondo una prima ipotesi investigativa si è trattato di un cedimento strutturale. Non è della stessa idea il sindaco di Parabiago Raffaele Cucchi secondo cui si è trattato di un atto vandalico: «La struttura non è instabile, tanto è vero, che fino ad oggi, non ha mai richiesto interventi di messa in sicurezza — ha scritto in una nota pubblicata su Facebook —. Il Santuario è oggetto di proposta di riqualificazione da parte di alcune associazioni locali, ma non è una struttura instabile».

«Ci viene il sospetto — ha proseguito Cucchi — che qualcuno voglia recare danno a quest'area in segno di protesta in quanto, nelle ultime settimane, al centro del dibattito pubblico è stata la proposta di intitolare i giardinetti di via Ovidio ai martiri delle Foibe, una proposta sulla quale l'amministrazione comunale non si è ancora pronunciata». 

Sul fatto sono in corso indagini. I carabinieri della compagnia di Legnano stanno passando in rassegna i filmati delle telecamere a circuito chiuso installate nelle vicinanze per capire se dietro al crollo ci sia mano di qualche vandalo o si sia trattato di un avvenimento accidentale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crolla un muro di cinta di un santuario del XV secolo: cedimento o atto vandalico?

MilanoToday è in caricamento