menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Marina Lazzati e Raffaele Cucchi fuori dal Cavalleri

Marina Lazzati e Raffaele Cucchi fuori dal Cavalleri

Finisce l'Odissea del Cavalleri: nuova ala pronta per settembre

I lavori, iniziati nel 1999, dovrebbero concludersi per il prossimo mese di settembre. Marina Lazzati: "I cantieri non si fermeranno nemmeno ad agosto"

Forse è arrivato il momento di scrivere la parola "Fine" sui lavori del liceo Cavalleri di Parabiago. L'ampliamento della struttura, iniziata negli anni Novanta, è in dirittura d'arrivo.  Nel cantiere, come ci hanno confermato diversi professori, i lavori stanno procedendo e sarà ultimato entro il gennaio del 2014. 

Con la nuova ala del Cavalleri si chiude una annosa questione. I lavori iniziarono negli anni Novanta e inizialmente la struttura doveva essere consegnata a metà anni Duemila, ma l'abbandono delle ditte appaltatrici rallentò i lavori. La svolta sembrava essere arrivata nel 2011 quando Raffaele Cucchi, vicesindaco e vicepresidente del consiglio provinciale, insieme allo staff di Marina Lazzati, assessore provinciale all'edilizia scolastica, dichiarò che la struttura sarebbe stata consegnata per il mese di aprile del 2012. 

Non fu così, anzi: nel 2012 la Eleca, azienda di Cantù che nel 2010 vinse l'appalto, si è trovata in difficoltàcome ci ha confermato l'assessorato alla pubblica istruzione provinciale — e i lavori rallentarono sempre più. Lo scorso mese di settembre studenti, genitori e professori manifestarono apertamente il loro dissenso. "Vogliamo la nostra scuola, la aspettiamo dal 1999", recitava il messaggio appuntato sulle loro magliette.  

La situazione, nel frattempo, si è fatta quasi insostenibile. Lo scorso mese di maggio, a causa della pioggia, diverse aule della sede di Canegrate — dove si trova attualmente il biennio del tradizionale e l'intero liceo linguistico, tutte classi che da anni aspettano di essere trasferite nella nuova struttura di Parabiago — furono rese inagibili.

Ora tutto questo, forse, è arrivato alla fine. Nei giorni scorsi Marina Lazzati ha effettuato un sopralluogo all'interno della struttura insieme a Raffaele Cucchi. "Il cantiere — ha dichiarato l'assessore provinciale a Legnanonews — non si fermerà ad agosto cosicché a settembre saranno pronti nuovi spazi, vale a dire quattro aule e quattro laboratori, quelli di fisica, informatica, linguistica e chimica. In questo modo si potrebbero spostare parte degli alunni che attualmente si trovano nella sede distaccata di Canegrate". Agli studenti non resta che aspettare.

?

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento