Parabiago Piazza Giuseppe Maggiolini

Picchia, segrega in casa la compagna e scappa con il figlio: arrestato pregiudicato

È successo a Parabiago nella serata di lunedì 29 agosto. Nei guai un giovane di 23 anni

Ha picchiato la compagna, poi l'ha segregata in casa portando con sé tutte le carte di credito e loro figlio — un bimbo di tre anni — minacciando di fargli del male. Per lui sono scattate le manette, accusato di lesioni personali e rapina. È successo nella serata di lunedì a Parabiago; nei guai un giovane di 23 anni, pregiudicato.

Tutto è iniziato intorno alle 22 quando l'uomo è uscito col figlio di tre anni chiudendo in casa la compagna che aveva appena percosso. La donna ha chiamato in lacrime il 112 e sono subito iniziate le ricerche di tutte le pattuglie della compagnia di Legnano,  giunte a sirene spiegate nel centro parabiaghese anche dai comuni vicini. 

La fuga del 23enne è durata poco.Padre e figlio, tranquilli, sono stati ritrovati in una via del centro vicino a un bar. Entrambi sono stati accompagnati in caserma dove il bimbo è stato affidato alla mamma, mentre il padre è stato dichiarato in stato di arresto. Trattenuto nella camera di sicurezza, nella giornata di martedì sarà processato per direttissima dal tribunale di Busto Arsizio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia, segrega in casa la compagna e scappa con il figlio: arrestato pregiudicato

MilanoToday è in caricamento