Legnano Viale Pietro Toselli

Anziano si sente male al parco: salvato da un educatore

È successo nei giorni scorsi al Parco Castello di Legnano. L'anziano è stato trasportato in codice rosso al pronto soccorso. Ora sta bene e nei prossimi giorni verrà dimesso

Le operazioni di soccorso

Un anziano in arresto cardiaco salvato da un educatore di un centro estivo. È successo nei giorni scorsi al Parco Castello di Legnano, come riportato dal comune in una nota. 

Il fatto. Erano da poco passate le 13 quando Fulvio Fratti, 48enne di Arese in gita al Parco Castello con alcuni ragazzi di un centro estivo di Saronno, si è accorto di un anziano adagiato accanto a una panchina, colto da malore. Fratti non ci ha pensato due volte: ha allertato il 118 e la polizia locale. Non solo: per scongiurare il peggio ha iniziato a praticare un massaggio cardiaco. 

Non si è fermato fino all’arrivo dei soccorsi. I sanitari del 118, intervenuti in codice rosso, hanno trasportato l’anziano — C.M,, 80 anni residente a San Giorgio su Legnano — al pronto soccorso dell’ospedale cittadino, dove è stato ricoverato nel reparto di terapia intensiva. Oggi l’anziano è fuori pericolo ed è pronto a lasciare il nosocomio.

Un intervento provvidenziale. Medici hanno sottolineato che «senza questo intervento l’uomo sarebbe sicuramente giunto privo di vita all’ospedale», si legge in una nota diffusa da palazzo Maliverni. Alberto Centinaio, primo cittadino di Legnano, non ha esitato a complimentarsi con il soccorritore: «Il suo gesto – ha scritto – ancorché molto semplice, si colloca nella miriade di piccoli gesti di cui l’umanità e ricca, ma che riempiono di valore la nostra quotidianità, dando un senso alla nostra esistenza. Se dovesse capitare nuovamente a Legnano, sarei lieto di incontrarla, se non altro per ringraziarla di cuore e stringerle la mano».
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziano si sente male al parco: salvato da un educatore

MilanoToday è in caricamento