Legnano

Legnano, condannato per maltrattamenti continua a perseguitare l'ex moglie: arrestato

È successo a Legnano, nei guai un uomo di 48 anni arrestato dai carabinieri

Immagine repertorio

Era già stato condannato a 2 anni e 2 mesi per maltrattamenti in famiglia e lesioni, lo scorso ottobre era stato ristretto agli arresti domiciliari e in seguito aveva potuto beneficiare delle misure alternative. Nonostante l'obbligo di firma e il divieto di avvicinarsi all'ex moglie, negli scorsi mesi l'uomo si sarebbe a più riprese presentato presso l'abitazione della stessa e avrebbe messo in atto comportamenti persecutori. L'epilogo? Le manette. È successo a Legnano, nei guai un cittadino italiano 48 anni. Il fatto è stato reso noto dai carabinieri della compagnia di Legnano

Nell'ultimo caso, lo scorso 28 febbraio l'uomo si sarebbe presentato ubriaco a casa della sua ex moglie, l'avrebbe minacciata e preteso di vedere i suoi figli. Spaventata, la donna aveva telefonato ai carabinieri del nucleo radiomobile  di Legnano, che erano intervenuti per allontanarlo.

L'episodio era stato segnalato al Tribunale di Busto Arsizio, e l'altro giorno l'autorità giudiziaria ha deciso per un inasprimento del provvedimento cautelare. E così il giudice ha deciso che nei confronti del 48enne doveva essere applicata la misura della custodia cautelare in carcere. L'ordine di custodia è stato eseguito dai carabinieri della compagnia di Legnano. L'uomo è stato accompagnato nella casa circondariale di Busto Arsizio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legnano, condannato per maltrattamenti continua a perseguitare l'ex moglie: arrestato

MilanoToday è in caricamento