Legnano Via Santa Teresa del Bambin Gesù

“Piccolo Nord”: Legnano una città con la C maiuscola

Presentato ieri sera il libro "Piccolo Nord" a cura dei sociologi Tommaso Vitale e Simone Tosi. Legnano caso da manuale

Secondo Simone Tosi e Tommaso Vitale, i curatori del libro “Piccolo Nord. Scelte pubbliche e interessi privati nell’Alto Milanese”, Legnano è una città con la C maiuscola. Ieri si è svolta la serata, organizzata dalla Fondazione Isc di Canegrate e Polis Legnano, di presentazione al grande pubblico presso la Casa della Carità di via Santa Teresa del Bambin Gesù.

Presenti alcuni consiglieri comunali e, tra i relatori, ospite del calibro di Pietro Bassetti, primo presidente della regione Lombardia dal 1970 al 1974. Egli ha dichiarato di aver trovato l’indagine accurata e interessante, inoltre ritiene che sia utile considerare l’indagine un punto di partenza per una riflessione sul futuro. “Se il tema fondamentale del libro è stata la crisi e come è stato governato il territorio ci si deve chiedere cosa si può fare per il domani”, afferma. In 302 pagine i due sociologi puntano la loro lente d’ingrandimento sul territorio dell’Alto Milanese e in particolare su Legnano, facendone una vera e propria lastra a raggi X.

Si passa in rassegna la storia e la società del territorio analizzandone le trasformazioni urbane. Il libro rappresenta un utile strumento per comprendere l’intreccio specifico di meccanismi e processi in territori in cui la crisi della leadership politica caratterizza i rapporti fra economia e società. “L’indagine è frutto di un lavoro di due anni che risponde a molte domande: chi governa il territorio?cosa viene governato e cosa rimane ai margini?quali gli esiti sul piano urbanistico, economico e sociale?c’è un élite che governa il cambiamento? .

Da qui è partita la nostra analisi, a noi interessava il territorio, che per le scienze sociali, è ritenuto interessante, ovvero il territorio che si è sviluppato prima degli altri”, spiega Tommaso Vitale. Inoltre il sociologo afferma quanto “la nostra distanza e l’immergersi nella vita di voi legnanesi è stato fondamentale. Abbiamo anche chiesto a un nostro collega di Roma di venire a vivere a Legnano per tre mesi, che poi sono diventati sei. Sapete Legnano ha molte specificità che la rendono unica. Il suo livello di organizzazione sociale fa sì che in una città di 57mila abitanti ci sia tutto. Ci sono le sedi dei tre sindacati, la sede di una TV, come antenna tre e una sede di Confindustria. Legnano ha un’alta qualità delle scuole superiori e una forte realtà identitaria dei quartieri. Non scimmiotta Milano, ma rimane specifica. Insomma una città con la C maiuscola”. Il volume è edito da Mondadori ed è presente nelle librerie.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Piccolo Nord”: Legnano una città con la C maiuscola

MilanoToday è in caricamento