rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Legnano Legnano / Via Roma

Rapinatore latitante: i carabinieri lo arrestano pedinando i parenti

L'uomo, un 45enne, è stato rintracciato dai carabinieri della compagnia di Legnano che hanno seguito alcuni parenti che gli avevano fatto visita

Nel 2012 rapinò un negozio di Legnano e lo scorso ottobre il tribunale di Milano lo aveva condannato a 2 anni e 8 mesi di carcere. Dopo la condanna aveva lasciato la propria residenza senza comunicare il luogo in cui aveva trovato rifugio. Non è riuscito a farla franca: i carabinieri della compagnia di Legnano, incaricati la vigilia di Natale dall’ufficio esecuzione penale di rintracciarlo, lo hanno arrestato pedinando alcuni suoi parenti (che negavano di conoscere dove si trovasse). Protagonista del fatto: F.P., pregiudicato 45enne.

I militari hanno seguito un familiare sino ad arrivare a una comunità della Brianza. Quindi si sono finti visitatori e hanno chiesto un colloquio con il 45enne, durante il quale gli è stato notificato l’ordine di carcerazione. 

«È ancora al vaglio la posizione del familiare che, inconsapevole, ha condotto i militari al rifugio del ricercato — precisano i carabinieri in una nota —. Si stanno cercando elementi che confermino la conoscenza dello stato di “ricercato” dell’arrestato».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinatore latitante: i carabinieri lo arrestano pedinando i parenti

MilanoToday è in caricamento