rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Legnano San Giorgio su Legnano / Via Roma

Picchia la moglie e manda tre ghisa al pronto soccorso: tribunale lo rimette in libertà

È successo a San Giorgio su Legnano, nel milanese. L'uomo è in stato di libertà con l'obbligo di firma fino al giorno del processo, fissato per il 10 novembre

Ha malmenato la moglie e ferito tre agenti della polizia locale che sono intervenuti per fermarlo. È stato arrestato ma il tribunale di Busto Arsizio ha deciso di lasciarlo libero (con l’obbligo di firma) fino al processo, previsto per il prossimo 10 novembre.

È successo a San Giorgio su Legnano nel primo pomeriggio di lunedì 26 ottobre. La donna era fuori dalle scuole di San Giorgio e stava aspettando la figlia quando è stata brutalmente aggredita epercossa dal marito. Botte da orbi, tanto che ci sono voluti tre agenti della polizia locale per bloccare il violento

Portato in caserma, è stato poi processato per direttissima dal tribunale di Busto Arsizio, ma il giudice ha deciso di rimetterlo in libertà con l’obbligo di firma fino al processo. I «ghisa» rimasti feriti sono stati medicati al pronto soccorso e dimessi con alcuni giorni di prognosi. Il comune ha rischiato di rimanere senza polizia locale (l'organico è composto da tre agenti e un comandante), fortunatamente i comandi di Legnano e Canegrate si sono resi disponibili a coprire i servizi dei «ghisa» di San Giorgio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia la moglie e manda tre ghisa al pronto soccorso: tribunale lo rimette in libertà

MilanoToday è in caricamento