LegnanoToday

Legnano, anno scolastico 2011-2012: "Servizi più efficienti"

Presentato il nuovo anno scolastico 2011-2012. Importanti novità e servizi più efficienti

"Il nuovo anno scolastico ha preso avvio all’insegna della riorganizzazione della rete scolastica cittadina; questo mi offre l’occasione per soffermarmi sull’importante cambiamento di quest’anno. Ritengo positivo il percorso fatto in questa direzione, in quanto finalizzato a promuovere una migliore razionalizzazione dell’accorpamento territoriale degli istituti e la loro verticalizzazione, sia per una migliore gestione amministrativa, sia soprattutto come scelta pedagogico-educativa.

Sono convinto che la riorganizzazione attuata offrirà l’occasione di costruire ambienti di apprendimento nei quali si possano realizzare le migliori condizioni per un reale successo formativo. Il contributo di tutti gli attori coinvolti nel sistema educativo (dirigenti scolastici, docenti, genitori, studenti e istituzioni) sarà fondamentale per il raggiungimento di questo obiettivo. Auguro buon anno scolastico a dirigenti, docenti, personale scolastico e soprattutto agli studenti e alle loro famiglie" commenta l'assessore alle attività educative di Legnano Domenico Gangemi.

Per gli asili nido: "Con l’ampliamento della struttura Madre Teresa di Calcutta (ex micronido) realizzata nel precedente anno educativo siamo riusciti a soddisfare pienamente la domanda di inserimento di nuovi iscritti per la sala “Piccoli”. Già dallo scorso anno educativo, a partire dal mese di aprile, è stata data attuazione al piano nidi regionale, attraverso il passaggio al nuovo sistema convenzionale delle le strutture private già convenzionate (ad eccezione di una che non ha inteso aderire) e l’acquisto dai nidi privati di ulteriori 44 posti per un totale di 54 posti in convenzione; in questo modo abbiamo di fatto soddisfatto quasi completamente la domanda anche per le sale “Medi” e “Grandi”, prosegue l'assessore.

Per l'anno 2010-2011 era stata fatta un'idagine di soddisfazione sulla qualità dell'offerta degli asili nido comunali con l'obiettivo di effettuare un’analisi critica di quanto il servizio erogato dagli asili nido risponda ai bisogni e ai desideri delle famiglie.

"Ancora una volta la partecipazione dei cittadini è determinante per un’operazione di successo: il miglioramento della qualità del servizio e la possibilità di rispondere alla domanda nel modo più concreto, diretto e realistico è possibile grazie alla relazione con le famiglie degli utenti. Ai genitori, dunque, oltre che a tutti gli operatori delle strutture, va il mio ringraziamento per la preziosa collaborazione", commenta il sindaco Lorenzo Vitali.

Sono stati confermati i servizi tradizionalmente effettuati dall’Amministrazione comunale: ristorazione scolastica, pre e post scuola e assistenza mensa, erogati in conformità alla richieste. "È bene sottolineare che, a fianco di questi servizi, è in costante aumento anche l’impegno economico del Comune finalizzato all’assistenza ai minori portatori di handicap (91 alunni assistiti per un monte ore settimanale pari a 1.160 ore, per un totale di 781mila euro presunti per l’intero anno scolastico); l’amministrazione comunale ha sempre assicurato tale servizio, anche per gli alunni delle scuole superiori, pur nell’incertezza sulla competenza.

Altro servizio di grande importanza, specie in una società sempre più multiculturale, è quello della facilitazione linguistica per bambini stranieri. Anche per quest’anno, nonostante le difficoltà di bilancio, si conferma la presenza di educatori nei plessi con forte presenza di alunni stranieri che necessitano di supporto (monte ore settimanale: 136). A questo servizio si affianca quello di mediazione culturale (120 ore annue + 100 di coordinamento complessivo), per facilitare anche il rapporto delle famiglie straniere con la scuola frequentata dai figli.

Ulteriore importante ambito di intervento con un impegno economico di circa 32mila euro per l’anno 2011-2012  è quello dei Servizi di Supporto Pedagogico, dal nido alla terza media, che mette a disposizione degli asili nido e delle scuole una risorsa pedagogica per docenti e famiglie, che ha il compito di monitorare eventuali situazioni di criticità in ambito didattico/comportamentale e realizzare specifici interventi formativi su educatori e docenti", conclude l'assessore.

 

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona gialla': cosa cambia

  • Milano, Metropolitana M4: ecco le prime immagini della fermata dell'aeroporto Linate

  • Vitamina D, che cosa mangiare per farne il pieno

  • Milano, festa al parchetto con gli amici: mix di alcol e droga, ragazzina 16enne in coma

  • Pasta al glifosato: ecco i marchi che la contengono (e quelli da non dare ai bimbi)

  • Covid, Milano si sveglia in zona arancione: riaprono i negozi. Galli: "Scelta politica"

Torna su
MilanoToday è in caricamento