menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'ambulanza (immagine repertorio)

Un'ambulanza (immagine repertorio)

Legnano, clochard assiderato salvato da un poliziotto in pensione

È successo domenica mattina a Legnano, nel milanese. Quando il poliziotto ha chiamato i soccorsi l'uomo respirava a fatica

Stava per morire assiderato. È stato salvato dal personale del 118 e da un ex poliziotto. È successo nella mattinata di domenica 28 dicembre a Legnano (Milano). Protagonista del fatto: un senzatetto di 30 anni di origine tunisina che aveva passato la notte all’addiaccio. A salvarlo, chiamando i soccorsi, è stato Paolo Posella, poliziotto in pensione del commissariato legnanese.

Nella serata di sabato il senzatetto aveva alzato troppo il gomito e si era addormentato su una panchina di Corso Italia. All’aperto e senza ripararsi dal freddo. Alle 8 del mattino era quasi completamente assiderato, tanto che quando il l’ex poliziotto ha lanciato i soccorsi respirava appena. L'uomo è stato circoverato in codice rosso all'ospedale di Legnano, dove è stato dichiarato fuori pericolo intorno alle 12.

Molti passanti hanno fatto finta di niente. L’ex poliziotto non era il solo a essere passato per corso Italia, «Ma è stato il solo a segnalare la drammatica criticità — ha scritto in una nota Francesco Anelli, dirigente del commissariato di Legnano —. Mi riempie di orgoglio poter affermare che il collocamento in quiescenza, per molti poliziotti significa continuare a prestare moralmente servizio per la collettività, la quale , oltre a poter fare affidamento sugli agenti in servizio, ben può contare anche sui nostri "pensionati”».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento