rotate-mobile
Legnano Legnano / Piazza Monumento

Legnano, sospeso il consiglio comunale. Il tribunale: "La surroga era illegittima"

Lo ha deciso il Tar, il fatto ruota intorno alla crisi politica di marzo 2018

Il consiglio comunale di Legnano è stato sospeso. Lo ha deciso il tribunale amministrativo regionale che nella giornata di giovedì 11 luglio ha sancito "Il potere di surroga risulta esercitato in modo illegittimo". Il fatto ruota intorno al provvedimento con cui il difensore civico regionale, Carlo Lio, aveva salvato il parlamentino cittadino dando il via alle surroghe dei consiglieri che si erano dimessi in blocco. Più nel dettaglio il fatto "illegittimo" riguarda la surroga del consigliere di maggioranza Mattia Rolfi (Lega), il primo tra i consiglieri ad aver lasciato i banchi della maggioranza: senza quella surroga il consiglio comunale non avrebbe avuto il numero legale per continuare le sue attività. 

Il Tar si è espresso sul ricorso presentato dal "Comitato per la legalità" e da dieci dei consiglieri dimissionari. Tutti i provvedimenti sono sospesi fino al 15 gennaio 2020 quando nelle aule del tribunale amministrativo regionale si entrerà nel merito della discussione. 

Nel frattempo il comune continua ad essere guidato dal commissario prefettizio Cristiana Cirelli, arrivata a Palazzo Malinverni dopo l'arresto, e la conseguente sospensione per legge, del sindaco Giambattista Fratus. Lo stesso Giambattista Fratus, nei primi giorni di giugno, aveva ritirato le proprie dimissioni da sindaco.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legnano, sospeso il consiglio comunale. Il tribunale: "La surroga era illegittima"

MilanoToday è in caricamento