Venerdì, 24 Settembre 2021
Legnano Legnano

Ferito con un fucile da caccia e abbandonato in ospedale: aveva 100 “proiettili” nel corpo

La vittima è un marocchino trentenne. Qualcuno lo ha scaricato all’ospedale ed è fuggito

Qualcuno, dopo che gli hanno sparato con un fucile da caccia, lo ha caricato in macchina e lo ha portato in fretta e furia all’ospedale di Legnano. Poi, dopo averlo letteralmente scaricato all’esterno della struttura, ha fatto inversione ed è fuggito via, facendo perdere subito le proprie tracce. 

Misteriosa aggressione a Legnano, dove sabato sera un marocchino di circa trenta anni è stato ferito con un colpo di fucile e poi abbandonato fuori dal pronto soccorso. 

La vittima, che aveva perso molto sangue, è stata soccorsa e operata immediatamente. I medici gli hanno estratto dal corpo circa un centinaio di pallini da caccia e hanno stabilizzato le sue condizioni: è grave, ma non in pericolo di vita. 

Sul tentato omicidio indagano la polizia di Stato e la procura di Busto Arsizio. La prima ipotesi, ancora da accertare, è che possa essersi trattato di un agguato maturato nel mondo dello spaccio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferito con un fucile da caccia e abbandonato in ospedale: aveva 100 “proiettili” nel corpo

MilanoToday è in caricamento