Legnano Rescaldina / Via Barbara Melzi

Colpi di fucile nel 'Bosco della droga' di Rescaldina, gambizzato un uomo: si indaga

È successo nel parco del Rugareto, tra Rescaldina e Cislago, nella giornata di martedì

Un marocchino di 30 anni è stato "gambizzato" con un colpo di fucile nel bosco del Rugareto tra Rescaldina e Cislago (a cavallo tra le province di Milano e Varese) nella giornata di martedì 24 settembre. 

Tutto è accaduto poco prima delle 13, come riportato dall'azienda regionale di emergenza urgenza. Il 30enne, ferito alla gamba destra, è stato soccorso dal personale del 118 in via Barbara Melzi a Rescaldina e accompagnato in codice giallo al pronto soccorso dell'ospedale di Legnano, le sue condizioni non destano particolari preoccupazioni.

Sul caso stanno indagando i carabinieri della compagnia di Legnano che tengono il massimo riserbo. L'uomo ha precedenti legati agli stupefacenti e sembra che gli investigatori stiamo indagando in quella direzione.

Omicidio a Rescaldina: trovato cadavere in un campo

Non è la prima volta che si spara nei boschi di Rescaldina. A gennaio 2019 un uomo, un 54enne senegalese, era stato ucciso a colpi di armi da fuoco. L'uomo, disoccupato, era noto alle forze dell'ordine per piccoli precedenti di droga. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpi di fucile nel 'Bosco della droga' di Rescaldina, gambizzato un uomo: si indaga

MilanoToday è in caricamento