Legnano

Udc Canegrate: "C'è crisi, decurtatevi gli stipendi"

Giacomo Montalbano, consigliere dell'Udc di Canegrate, nello scorso consiglio comunale ha presentato una mozione "I costi della politica"

Aula del Consiglio comunale di Canegrate

Nella prima giornata di consiglio comunale di Canegrate, la seconda sarà lunedì 3 ottobre sull’adozione del PGT, è stata presentata da Giacomo Montalbano, consigliere dell’Udc, una mozione sui costi della politica.

Si legge, infatti: “Considerato che: l’attuale fase di crisi economica e la conseguente fase di austerità deve essere condivisa soprattutto da chi ha l’onere di amministrare la cosa pubblica; i tagli e le razionalizzazioni devono essere fatti soprattutto dalla politica visto il periodo di forte criticità; il sistema politico nel suo complesso deve essere di esempio a tutta la collettività”.

L’Udc chiede di: “Decurtare del 50%, iniziando dal mese di settembre 2011 sino a fine legislatura, gli emolumenti mensili del Sindaco, degli assessori e l'abolizione del gettone di presenza dei Consiglieri comunali, nei vari consigli comunali e anche dalle rispettive commissioni consiliari, utilizzando tale risparmio per sostenere tutte quelle famiglie che a causa della crisi occupazionale si trovano con uno o più membri senza posto di lavoro”.

“Queste cose servono a fare demagogia. Nel 2010 abbiamo rinunciato all’aumento del 10%. Non prestiamo attenzione alle provocazioni inutili. Quello che percepisco io e gli assessori è poco. Io credo che un politico serio debba meritarsi il suo stipendio andando tutti i giorni in parlamento. La gente ha bisogno di avere fiducia, di ricostruire un patto con noi”, dichiara Valter Cassani sindaco di Canegrate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Udc Canegrate: "C'è crisi, decurtatevi gli stipendi"

MilanoToday è in caricamento