Crescenzago Cimiano / Via Privata Paolo Paruta

Milano, "ladri spiderman" cercano di mettere a segno un colpo: il vicino chiama i carabinieri

I due ladri sono stati notati mentre cercavano di mettere a segno un colpo in un palazzo di via Paruta

Senza corde, ma solo con gli attrezzi del mestiere. Stavano "scalando" la facciata di un palazzo di via Paruta a Milano (zona Crescenzago) volevano svaligiare un appartamento nel cuore della notte ma per loro sono scattate le manette, arrestati dai carabinieri con l'accusa di tentato furto. È successo nella notte di lunedì 6 luglio, nei guai due uomini di 30 e 37 anni, entrambi noti alle forze dell'ordine, arrestati dai carabinieri della compagnia duomo e del radiomobile.

Tutto è nato quando un condomino ha chiamato il 112 segnalando di aver visto due uomini mentre si arrampicavano sulla facciata del suo palazzo. I militari appena sono arrivati hanno trovato il portone d'ingresso forzato i due nel cortile: addosso avevano tutti i ferri del mestiere che avevano utilizzato per tentare di introdursi all'interno di un appartamento al piano rialzato.

Entrambi sono stati arrestati per tentato furto, ma non solo: al 30enne è stato notificato anche un ulteriore ordine di custodia cautelare in carcere emesso il 2 agosto 2019 dalla corte di appello di Milano come aggravamento della misura degli arresti domiciliari a cui era stato sottoposto in seguito alle violazioni delle prescrizioni, venendo quindi accompagnato in carcere. Il 37enne, invece, è stato trattenuto nelle camere di sicurezza. Martedì mattina, in seguito all'udienza, gli arresti sono stati convalidati e il giudice ha disposto per entrambi la custodia a San Vittore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, "ladri spiderman" cercano di mettere a segno un colpo: il vicino chiama i carabinieri

MilanoToday è in caricamento