menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Baracche, orti abusivi e incendi: l'intervento anti degrado in via Rizzoli e via Padova

L'obiettivo è ripristinare legalità e decoro nella zona

Dopo i numerosi roghi scoppiati nella zona e il grido d'aiuto dei residenti per la presenza di baracche, orti e attività illegali, il Comune interviene contro il degrado in via Rizzoli e via Padova. Obiettivo ripristinare la legalità e il decoro nell'ambito di un piano di riqualificazione ambientale e sociale lungo le sponde del fiume Lambro. 

Interventi in via Padova e via Rizzoli

I settori transizione ambientale e demanio e la polizia locale, con la collaborazione della direzione urbanistica e verde e del Municipio 3 interverranno nell'area vicino a via Padova 366 e in via Rizzoli all’altezza del civico 70 e alle spalle del distributore di benzina.

Nelle scorse settimane è stata già posta sotto sequestro l'attività di uno sfasciacarrozze illegale in via Padova: si provvederà ora a una pulizia profonda e alla messa in sicurezza. Nell’appezzamento a fianco sono invece presenti alcune attività di orti spontanei, che l'amministrazione comunale vuole regolarizzare, dopo averli censiti e aver interloquito con gli ortisti, oltre a individuare una procedura per verificare la possibilità di destinare regolarmente le aree a questo uso.

L’area di via Rizzoli è di proprietà di Inps ed è attualmente occupata da orti abusivi e baracche create con materiali di fortuna e dove negli ultimi mesi si sono verificati diversi incendi. Il settore Ambiente è già intervenuto per rimuovere significative quantità di rifiuti ingombranti riversati nelle aree attigue, di proprietà comunale. Molti anche gli interventi delle forze dell’ordine e della polizia locale, ultimo quello di domenica scorsa, quando sono state individuate 4 persone all’interno di una baracca costruita abusivamente, 22 bombole di gpl e una stufa catalitica. 

Da dicembre a oggi l'Unità problemi del territorio della polizia locale ha effettuato 15 sopralluoghi nell'area di via Rizzoli, provvedendo anche a rimuovere baracche e a pulire l'area con l'ausilio di Amsa, ed è intervenuta diverse volte in via Padova per verificare la presenza di carovane. L’amministrazione ha inoltre emanato un’ordinanza che impone alla proprietà di demolire i manufatti abusivi e procedere alla messa in sicurezza e al ripristino della salubrità dei terreni entro 90 giorni. Una volta sistemata, l’area potrà essere rigenerata a verde e rientrare negli interventi di rimboschimento realizzati nelle aree attigue nell'ambito del progetto 'Re Lambro'.

"L'obiettivo dell'amministrazione è riportare legalità, decoro e qualità ambientale a queste aree - dichiarano la vicesindaco e assessore alla Sicurezza Anna Scavuzzo e gli assessori ai Lavori pubblici Marco Granelli e all'Urbanistica Pierfrancesco Maran - contrastando l'abbandono di rifiuti, l'occupazione abusiva, gli incendi. Così queste aree potranno essere meglio vissute dal quartiere e valorizzate".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona gialla: le faq aggiornate e le regole per capire cosa si può fare

Attualità

Un uomo è rimasto incastrato col pene nel peso di un bilanciere

Attualità

È stato creato un giardino zen in pieno centro a Milano

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Porta Nuova

    In piazza Gae Aulenti è comparso un enorme caprone di legno

  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento