Crescenzago Crescenzago / Via Angelo Rizzoli

Milano, tracce di Legionella nell’acqua di un condominio: “Vietato cucinare, bere o lavarsi”

La scoperta di Ats e comune di Milano. Mm ha già attivato il protocollo per la disinfestazione

Tracce di Legionella Pneumophila, il batterio responsabile della Legionellosi, sono state trovate nell’impianto idrico di un condominio di case popolari al civico 83 di via Rizzoli a Milano. 

A darne notizia è il comune, che spiega come venerdì Ats e palazzo Marino abbiano portato a termine “una delle periodiche campagne di indagine e prevenzione effettuate sulla rete idrica cittadina”, facendo la scoperta. 

Mm, responsabile del servizio idrico, ha immediatamente avviato la procedura per l'attivazione del “Protocollo regionale per la disinfezione e bonifica” dell'impianto in modo da evitare potenziali problemi per la salute delle persone. Per lo stesso motivo è già stata sospesa l’erogazione dell’acqua dal civico 73 al civico 87 ed “è stata messa in atto - fanno sapere dal Comune - la fornitura alternativa con colonnine idranti”.

Croce Rossa e Protezione Civile invece si sono attivate per la distribuzione di bottiglie d'acqua e di taniche per il rifornimento domestico. 

“Per fugare potenziali rischi - sottolineano da palazzo Marino - si è vietato l’uso dell’acqua per ogni utilizzo: cucinare, bere o lavarsi. Una volta bonificato e sanificato l'intero impianto dell'edificio, verranno effettuate nuove analisi per garantire l'idoneità dello stesso”. 

Sono circa centosessanta - ha informato Riccardo De Corato, capogruppo di Fratelli d’Italia in consiglio regionale - le famiglie rimaste senza acqua. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, tracce di Legionella nell’acqua di un condominio: “Vietato cucinare, bere o lavarsi”

MilanoToday è in caricamento