Crescenzago Turro / Via Francesco Cavezzali

Via Cavezzali, mette il rottweiler a guardia della casa dove nascondeva la cocaina: preso

È successo nella serata di mercoledì a Milano, nei guai un egiziano di 30 anni

Immagine repertorio

Aveva 710 euro in tasca e ne nascondeva poco meno di mille di cocaina nel controsoffitto di casa. E per lui sono scattate le manette con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e ricettazione. Nei guai un cittadino egiziano di 30 anni, arrestato dai poliziotti del commissariato di villa San Giovanni in via Cavezzali. La notizia è stata resa nota dalla Questura di Milano.

Gli agenti del vice questore Giovanni Giammarusti nella serata di mercoledì 21 febbraio si sono appostati al primo piano di uno stabile al civico 11 di via Cavezzali. E quando hanno visto il 30enne è scattato il blitz. L'uomo ha detto ai poliziotti di trovarsi nel palazzo per far visita a un parente, ma quando lo hanno perquisito sono saltati fuori i contanti e la chiave di un'abitazione. Proprio all'interno dell'appartamento, a cui faceva la guardia un rottweiler, è stata trovata la droga: tre buste termosaldate nascoste nel controsoffitto. Non solo: sono stati trovati altri 1.100 euro in contanti e un telefono rubato lunedì 19 febbraio, restituito al proprietario.

Inoltre in un altro appartamento dello stesso stabile le forze dell'ordine hanno trovato il luogo dove probabilmente avveniva il confezionamento della droga, tra le mura sono stati trovati e sequestrati 3 orologi altro denaro per un totale di 885 euro.

droga-16

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Cavezzali, mette il rottweiler a guardia della casa dove nascondeva la cocaina: preso

MilanoToday è in caricamento