LoretoToday

Quartiere Adriano, Sardone (Misto): "Solo annunci e promesse da parte del Comune"

L'intervento della consigliera

Erba alta

"Per l'ennesima volta il Comune di Milano vende nuovi annunci agli abitanti del quartiere Adriano. In questi anni hanno disatteso tutte le promesse precedenti - commenta Silvia Sardone, consigliere comunale e regionale del Gruppo Misto - mentre ultimamente hanno usato il momentaneo stop dal Governo per giustificare i ritardi nei lavori. La verità è sotto gli occhi di tutti, l'area comunale di Adriano 60 è l'emblema del fallimento operativo del Comune".

L'esponente di centrodestra interviene nelle scorse ore con una nota sulla carenza di servizi e strutture in zona.

"Qui non ci sono mai stati lavori e l'area è costantemente oggetto di occupazioni da parte di clandestini, sbandati e drogati. I progetti esecutivi ancora non ci sono ed è incredibile perché sulla scuola media, da farsi proprio in questa area degradata, la sinistra "vende" la futura realizzazione da anni", prosegue.

"Anche sul tram 7 i ritardi sono evidenti così come sulla nuova Rsa, ad opera di privati, per la quale addirittura il Comune è arrivato a fare una doppia inaugurazione con tanto di taglio di nastro a cui sono seguiti mesi di nulla. Insomma invece di continuare ad annunciare e moltiplicare i comunicati stampa sul nulla, i cittadini del quartiere Adriano vogliono vedere fatti e lavori. Non meraviglia, dunque, che in questa zona la sinistra e il Pd perdono da anni, a ogni tornata elettorale", conclude. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, la Lombardia è zona arancione: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Coronavirus, fa paura la variante brasiliana del covid, Galli: "È una cosa pesante purtroppo"

  • Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

  • Milano, la Lombardia è zona rossa: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

  • Milano, la Lombardia è zona rossa fino al 31 gennaio: "Non è punizione". Le regole

Torna su
MilanoToday è in caricamento