Domenica, 26 Settembre 2021
Loreto Gorla / Via Liscate

Furti in abitazione: uno si tuffa nel Naviglio per scappare, un altro arrestato

E' la terza volta che i malviventi prendono di mira lo stesso palazzo

Era la terza volta che la banda prendeva di mira gli appartamenti della palazzina in via Liscate 6, a ridosso del Naviglio Martesana a Milano. Stavolta però è andata male ed uno di loro, un albanese di 32 anni incensurato, è stato arrestato. La polizia non ha potuto però catturare i complici, uno dei quali non ha esitato a tuffarsi nel Naviglio per darsi alla fuga. Recuperata la refurtiva: un trolley rosso che i ladri avevano trovato nell'appartamento al piano terra di un uomo dello Sri Lanka di 49 anni, e avevano riempito con vari vestiti sempre del cingalese.

Ad avvertire la polizia è stato un vicino di casa della vittima, che aveva notato il terzetto dentro l'appartamento sporgendosi dalla finestra. I tre sono scappati alla vista degli agenti, prendendo il ponte vicino al palazzo che porta alla pista ciclabile lungo il Naviglio. I malviventi hanno dovuto abbandonare il trolley, che poi la vittima ha riconosciuto come suo (contenuto compreso). Mentre uno dei malviventi si tuffava nel Naviglio, gli altri due prendevano poi due direzioni diverse.

Una volante si è "piazzata" in via Stamira d'Ancona per aspettare che i fuggitivi ricomparissero e in effetti l'albanese 32enne è stato bloccato. Il cingalese aveva già subito un tentativo di furto in casa il 3 febbraio: anche in quel caso un vicino di casa aveva avvertito le forze dell'ordine. L'uomo aveva poi sporto denuncia ai carabinieri di Gorla-Precotto. Un altro condomino, sempre abbastanza di recente, aveva subito un ulteriore tentativo di intrusione in casa sua.

Grazie alle telecamere di sorveglianza si è capito che i protagonisti dei tre episodi sono stati sempre gli stessi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti in abitazione: uno si tuffa nel Naviglio per scappare, un altro arrestato

MilanoToday è in caricamento