Loreto Stazione Centrale / Via Luigi Varanini

Ruba in casa e poi fugge in modo rocambolesco: inseguito e arrestato

L'uomo ha cercato di fuggire e si è anche fatto male alla testa. Un complice ha fatto perdere le sue tracce

Arrestato topo d'appartamento

Due "topi" d'appartamento sono stati sorpresi nella serata del 3 agosto in via Varanini 12, zona "North of Loreto" (Pasteur). Uno dei due è riuscito a scappare, l'altro invece è stato arrestato dai carabinieri intervenuti sul posto.

Tutto è iniziato verso le undici, quando un residente nello stabile - dopo avere sentito rumori provenire da un appartamento al piano rialzato, la cui proprietaria è in vacanza - si è affacciato alla sua finestra e ha visto i due malviventi mentre forzavano, con un cacciavite, la finestra di quell'appartamento.

Il vicino ha chiamato il numero di emergenza 112 e i carabinieri si sono precipitati in via Varanini. Mentre uno dei malviventi faceva perdere le sue tracce, l'altro iniziava una fuga piuttosto rocambolesca inseguito dai militari. Si è arrampicato sulla tettoia dell'area ecologica nel cortile dello stabile, è saltato giù dalla parte opposta battendo anche la testa, ha continuato a correre, ad un certo punto si è arrampicato su una grondaia per qualche metro per poi scendere, dare uno spintone a un militare frattanto arrivato a due passi da lui e continuare a fuggire.

Poco dopo è stato comunque bloccato. Nel suo zainetto aveva il cacciavite usato per forzare la finestra e la refurtiva rubata nell'abitazione: una macchina fotografica, un computer portatile e alcuni gioielli.

L'arrestato ha 39 anni, è cileno, risiede nella stessa zona (tra viale Monza e via Padova) e ha precedenti specifici per furto in appartamento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba in casa e poi fugge in modo rocambolesco: inseguito e arrestato

MilanoToday è in caricamento