rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Greco Greco / Via Rho

Spaccio di shaboo, arrestato filippino in via Rho

Conservava in casa più di un grammo della droga in uso presso gli orientali. Anche 500 euro in contanti

Un 36enne filippino incensurato è stato arrestato dopo che gli agenti, perquisendo casa sua, hanno rinvenuto lo shaboo, la pericolosa droga in uso tra gli asiatici, oltre a materiale per lo spaccio e varie pallottole. A segnalare agli agenti lo spacciatore, un suo connazionale di 22 anni.

Tutto è iniziato quando, domenica sera intorno alle 22, la polizia è intervenuta per soccorrere il "segnalatore", che si era appena lanciato dal secondo piano di una palazzina di via Rho, in zona Greco. Ai poliziotti il 22enne ha spiegato che in casa di un suo connazionale c'era droga.

E in effetti gli agenti hanno rinvenuto sette confezioni di shaboo per un grammo totale, nascosto in una scatola di pasta, oltre a un'altra pallina della stessa sostanza stupefacente, sedici pastiglie di anfetamina, quattordici pallottole calibro 8, una agenta con nomi e date e alcuni bilancini. Inoltre, l'uomo arrestato aveva addosso contanti per 500 euro. L'accusa per lui è detenzione di stupefacenti a fini di spaccio. Altri tre connazionali presenti in quel momento nell'appartamento sono invece risultati del tutto estranei alla droga.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio di shaboo, arrestato filippino in via Rho

MilanoToday è in caricamento