menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il teatro Greco, che sarà sede del refettorio

Il teatro Greco, che sarà sede del refettorio

Mensa dei poveri a Greco, la Caritas spiega il progetto ai cittadini

Assemblea pubblica dai toni pacati a Greco

La curia milanese ha partecipato, con monsignor Luca Bressan, all'assemblea pubblica a Greco sul progetto del nuovo refettorio della Caritas al posto del teatro chiuso da anni, che aveva fatto tanto discutere. L'incontro - riporta Repubblica - è stato caratterizzato da toni molto pacati anche se, in verità, erano assenti sia quelli del neonato comitato (che avranno un incontro privato con Bressan) sia gli esponenti di Lega e di Forza Italia di zona 2, che si erano dimostrati estremamente critici nei confronti del refettorio.

La Caritas ha spiegato le caratteristiche del refettorio, cercando di rassicurare sulle paure degli abitanti del quartiere. Nessuna coda 'chilometrica' come invece nel caso delle mense dell'Opera San Francesco (ad esempio in corso Concordia), ma la presenza di persone già note alla Caritas stessa: "Padri separati, disoccupati, ragazze madri, tutte persone già ospitate nelle nostre strutture come il rifugio di via Sammartini", ha precisato il vicedirettore Caritas Luciano Gualzetti.

Insomma, il temuto degrado, le temute file di disperati, le temute sporcizie della strada, della piazza e degli angoli verdi non ci saranno (qui le interviste di MilanoToday alla gente del quartiere).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento