LoretoToday

Bimbo di due anni muore sotto tutela della baby sitter

L’ennesima storia di degrado: un bimbo di due anni si è sentito male mentre si trovava dalla baby sitter ed è morto poco dopo in ospedale. La madre lo affidava giornalmente alle cure della donna perché tossicodipendente e incapace di curarlo

Un bambino di 2 anni e mezzo, figlio di una tossicodipendente, è morto questa mattina presto all’Ospedale San Raffaele di Milano. Il piccolo, secondo i primi accertamenti medici, sarebbe morto per un arresto cardiaco.

Il bimbo è arrivato in ospedale intorno alla 1 del mattino con un’ambulanza, insieme al fratellino di 6 mesi e alla loro baby sitter. La ragazza romena, a sua volta madre di due bambini, lavorava con i due piccoli dal febbraio scorso: la loro madre glieli affidava giornalmente per 50 euro.

La mamma, che vive alla Comasina, pagava la ragazza romena per tenere lontani i suoi figli dal suo stile di vita: la donna è infatti una tossicodipendente, pregiudicata e conosciuta dalle forze dell’ordine, che molto probabilmente guadagna i soldi per la cura dei figli con spaccio e prostituzione. Il padre del piccolo è attualmente in galera.

Una storia di degrado come ce ne sono tante a Milano, con la differenza che la donna cosciente di non potersi occupare dei bambini, li lasciava alle cure della baby sitter. Giornalmente passava a salutarli e si interessava a loro.

Mercoledì sera il bambino, che aveva diversi problemi motori, non si sentiva bene e non ha mangiato. Dopo qualche ora il piccolo ha cominciato ad avere problemi respiratori e si è poi accasciato per terra svenuto. La baby sitter, resasi subito conto della gravità della situazione, ha chiamato subito il suo vicino e insieme hanno contattato il 118.

Gli ambulanzieri sono riusciti a rianimare il bimbo che è poi deceduto per arresto cardiaco alla 1,56 all’ospedale San Raffaele. Per ora nessuno dei protagonisti di questa vicenda risulta indagato, ma il fratellino di 6 mesi è ora temporaneamente sotto osservazione in un’altra struttura ospedaliera e sarà poi affidato ai servizi sociali.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, il locale che regala chupiti alle donne che mostrano il seno: esplode la polemica

  • La provocazione di Cracco in Galleria (Milano): ai suoi clienti solo mezza pizza

  • Incidente a Milano, terribile schianto in pieno centro: gravissimo un ragazzo

  • Orrore per una mamma di Milano, violentata e picchiata davanti ai suoi bimbi: un arresto

  • Non è affatto detto che Milano torni a essere quella di prima

  • Milano: folle fuga dei rapinatori contromano, i poliziotti li prendono a schiaffi e calci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento