LoretoToday

Fermato sotto casa poco dopo la rapina: colpevole di altri tre colpi

E' stato rintracciato dagli uomini del commissariato Monforte-Vittoria grazie alla descrizione delle sue vittime: agiva a volto scoperto

Aveva appena rapinato, a volto scoperto, la Banca Carige di via Leoncavallo: è stato arrestato ieri un uruguaiano irregolare 22enne, pregiudicato per spaccio, mentre passeggiava sotto casa sua, con il bottino (di 1.070 euro) in tasca.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La polizia lo ha fermato in via Arquà, poco lontano. Guillermo Alamo è stato rintracciato grazie alla descrizione delle vittime delle sue rapine. Infatti sarebbero altri tre i colpi messi a segno dall'uomo: i primi due lo scorso 15 marzo, alla Credem di viale Stelvio e all'ufficio postale di via Battistotti Sassi. Il terzo venerdì scorso alla Bpm di via Padova.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, il locale che regala chupiti alle donne che mostrano il seno: esplode la polemica

  • La provocazione di Cracco in Galleria (Milano): ai suoi clienti solo mezza pizza

  • Incidente a Milano, terribile schianto in pieno centro: gravissimo un ragazzo

  • Orrore per una mamma di Milano, violentata e picchiata davanti ai suoi bimbi: un arresto

  • Non è affatto detto che Milano torni a essere quella di prima

  • Milano: folle fuga dei rapinatori contromano, i poliziotti li prendono a schiaffi e calci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento