Giovedì, 24 Giugno 2021
Precotto Cimiano / Via Agordat

Aveva un arsenale in casa, arrestato pregiudicato a Cimiano

L'uomo, un 52enne già condannato per omicidio e in libertà vigilata, custodiva armi da guerra nella casa di Brugherio in cui conviveva con un romeno, anch'egli arrestato. Sorpresi a Milano con un normale controllo automobilistico

Via Agordat

Un pregiudicato 52enne, Ulisse P., è stato sorpreso con un arsenale in casa in seguito a un normale controllo automobilistico a Milano, la scorsa notte.

I fatt: l'uomo (in libertà vigilata in seguito a una condanna a 25 anni per omicidio) era in via Agordat, a Cimiano, a bordo di un'auto con un romeno di 30 anni, Razvan S., anch'egli pregiudicato. La polizia li ha fermati per un controllo, ma i due sono fuggiti gettando fuori dal finestrino due Beretta 22, risultate con matricola abrasa.

La volante li ha inseguiti ed è riuscita a fermarli. Perquisendo poi la loro abitazione di Brugherio (Mb), gli agenti hanno trovato sotto il letto un mitragliatore Ak-Mp5 e un fucile d'assalto di origine russa. Non solo: nell'appartamento detenevano 150 munizioni, un passamontagna e un silenziatore. Sono stati arrestati con l'accusa di porto abusivo e detenzione di armi da guerra.

Ulisse P. era destinatario di un rintraccio: avrebbe dovuto infatti trascorrere un anno di misura detentiva attenuata in una casa-lavoro a Milano. Possedeva una carta d'identità contraffatta e in passato era stato coinvolto in alcune inchieste sulla 'ndrangheta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aveva un arsenale in casa, arrestato pregiudicato a Cimiano

MilanoToday è in caricamento