Martedì, 27 Luglio 2021
Loreto Porta Venezia / Via Giovanni Battista Morgagni

Il pusher che accusa (falsamente) la compagna di spacciare

Ha chiamato il 112 per denunciare la donna, ma i poliziotti gli hanno trovato della droga

Di fronte alla polizia ha accusato la propria compagna di spacciare droga, ma in realtà a lavorare come pusher era proprio lui. L'episodio nel pomeriggio di lunedì 21 giugno, verso le 15, in Morgagni, zona Buenos Aires.

Gli agenti sono arrivati sul posto dopo una segnalazione riguardante attività di spaccio nella zona. A quel punto l'uomo, un 44enne tunisino, ha puntato il dito contro la fidanzata, sostenendo che smerciasse metadone. Di contro, però, i poliziotti hanno trovato della droga tra gli effetti personali di lui.

Ad essere rinvenuti e sequestrati sono stati 58 grammi di cocaina. Da accertamenti, inoltre, è emerso che la donna subiva maltrattamenti da parte del compagno, che è stato tratto in arresto per reati in materia di droga.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il pusher che accusa (falsamente) la compagna di spacciare

MilanoToday è in caricamento