Loreto Turro / Via Padova, 79

Gioco d'azzardo: bloccata la sala giochi di via Padova

Troppo vicina alla scuola "Casa del Sole": il provvedimento del comune di Milano

La storica Casa del Sole

Ancora una sala slot bloccata sul nascere da Palazzo Marino. Questa volta è toccato a una sala che stava per aprire in via Padova 79, a pochi metri dalla scuola "Casa del Sole", un istituto storico d'eccellenza di cui - tra l'altro - è stato preside l'attuale assessore all'educazione Francesco Cappelli.

E' la quarta sala bloccata in poche settimane, dopo quelle di piazza Bolivar, corso Garibaldi e via Bugatti. Anche in questo caso, determinante è l'eccessiva vicinanza ad una scuolac. La normativa regionale e il regolamento edilizio del comune prevedono infatti una distanza minima di 500 metri dai luoghi sensibili per le nuove aperture di sale slot o sale scommesse.

E ancora una volta l'assessore all'urbanistica Lucia De Cesaris chiede alla regione di modificare la normativa introducendo l'obbligo del permesso (preventivo) di costruire, perché altrimenti il comune è costretto a "rincorrere" la sala prima che apra effettivamente. "Se non ci sono lavori da svolgere o se la sala è già aperta - commenta la De Cesaris - è possibile solo l'applicazione di sanzioni".

Nel frattempo il quartiere di piazza Abbiategrasso lotta contro la nuova sala giochi in via di apertura, molto vicina alla scuola superiore Allende Custodi: dopo che il consiglio di zona 5 ha votato una mozione per chiedere l'intervento dell'assessorato all'urbanistica, la questione è finita anche in senato con un'interrogazione al ministro dell'interno Angelino Alfano, depositata l'11 giugno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gioco d'azzardo: bloccata la sala giochi di via Padova

MilanoToday è in caricamento