menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alberi di via Sammartini: "Potevano essere salvati"

La pensa così uno degli agronomi contattati dal comune più di un anno fa. Ma furono abbattuti. Il caso finì sul Corriere per l'intervento di Adriano Celentano

Due platani di sessant'anni e due alberi più piccoli: ecco via Sammartini oggi, dopo il taglio di quattordici platani di più di un anno fa. Il comune fu costretto ad abbatterli perché le radici erano state danneggiate dai lavori per "Grandi Stazioni", che avevano prodotto il restyling della stazione centrale.

Ora spetta proprio a Grandi Stazioni ripristinare l'area: saranno piantate diciassette nuove piante entro ottobre 2013. Intanto si viene a sapere che non tutti gli agronomi erano concordi sulla necessità di abbattere le quattordici piante. Secondo un agronomo tra quelli consultati dal comune, soltanto sei alberi erano davvero compromessi, mentre due erano completamente sani e altri sei si sarebbero potuti salvare, a costi tra l'altro nettamente inferiori rispetto all'abbattimento. Lo rende noto "Metro".

La vicenda dei platani di via Sammartini era stata denunciata da Adriano Celentano sul "Corriere", dopodiché il sindaco Giuliano Pisapia aveva risposto che si trattava di piante gravemente danneggiate e che non era colpa del comune. Il 'molleggiato' aveva ribattuto consigliando a Pisapia di iniziare a "battere i pugni sul tavolo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento