menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'Hotel Gallia

L'Hotel Gallia

Hotel Gallia: dal Qatar non pagano 300 mila euro al restauratore

La famiglia Ratti (restauratori e tinteggiatori) è disperata: dopo avere eseguito i lavori in uno degli hotel più prestigiosi della città, non viene pagata

Un debito di 300 mila euro: è quanto l'hotel Gallia, uno dei più famosi di Milano, in piazzale Duca d'Aosta, deve pagare a Stefano Ratti, che gestisce un'attività di restauro e tinteggiatura.

Sarebbe forse storia di ordinaria amministrazione se non fosse che, appunto, di mezzo c'è un albergo a cinque stelle di proprietà di Katara Hospitality, un gigante del settore alberghiero con quartier generale in Qatar. Insomma, una società tra le più ricche del pianeta che non paga i resturatori dell'albergo di Milano.

La famiglia Ratti definisce "grottesca" la situazione. Come riferisce il Corriere, tutto perché la società altoatesina Zh, che partecipa all'appalto per il 70% con Zh-M, è stata dichiarata fallita e i pagamenti sono stati bloccati. L'unica soluzione prospettata finora ai Ratti è di "accontentarsi" di 80 mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento