Lunedì, 20 Settembre 2021
Stazione Centrale Porta Nuova / Piazza della Repubblica

Miano, pusher tradito dai suoi clienti, aveva addosso 17mila euro di "fumo": arrestato

È successo nella stazione del passante ferroviario di Repubblica: l'uomo aveva con sé 1,7kg di hashish

Immagine repertorio

Aveva addosso oltre 17mila euro di hashish e 400 euro in banconote da piccolo taglio e per lui sono scattate le manette con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. È successo nella stazione ferroviaria di Repubblica nella giornata di lunedì 15 luglio. E a "tradire" il pusher sono stati i suoi clienti.

Tutto è iniziato quando i poliziotti della Polfer in servizio antiborseggio alla Stazione Centrale di Milano hanno notato un ragazzo mentre parlava con un gruppetto sospetto. E proprio durante la conversazione i poliziotti hanno sentito che erano diretti al vicino passante ferroviario di Milano Repubblica per acquistare dello stupefacente.

E così gli agenti hanno pedinato i ragazzi fino all'interno del passante dove hanno incontrato il loro uomo, il presunto spacciatore. È scattata la perquisizione e addosso gli sono stati trovati un chilo e 760 grammi di hashish oltre a 400 euro in banconote di piccolo taglio. E per lui sono scattate le manette.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Miano, pusher tradito dai suoi clienti, aveva addosso 17mila euro di "fumo": arrestato

MilanoToday è in caricamento