rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Stazione Centrale Stazione Centrale / Via Cristoforo Gluck

Targa di Celentano in via Gluck: nessun accordo tra il Comune e il Clan

Il protocollo comunale vorrebbe una targa monocromatica, il Clan propone un materiale plastico e vari colori. Ancora nessun accordo

La targa per ricordare la canzone "Il ragazzo della via Gluck" è in ritardo. La zona e il comune decisero in primavera 2013 ma della targa ancora nessuna traccia. Questo perché - come riferisce il Giorno - non c'è accordo tra il comune di Milano e il Clan Celentano su come dovrebbe essere realizzata. Il Clan, in particolare, la vorrebbe più colorata di quanto in teoria prevede il protocollo municipale: 77x88 centimetri in pietra con le parole (già scelte) "Nel giorno d'Epifania del 1938, in questa casa una volta in mezzo al verde, è nato 'il ragazzo della via Gluck', che ispirò la celebre ballata, vera storia di Adriano Celentano, germoglio della cultura ambientalistica ed ecologista". E poi l'inizio del testo della canzone.

Il Clan vorrebbe fosse usato il perspex trasparente, con le parole verdi, il pentagramma bianco-fucsia e l'inizio della canzone su fondo blu. Insomma, molto più vivace. La trattativa è in corso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Targa di Celentano in via Gluck: nessun accordo tra il Comune e il Clan

MilanoToday è in caricamento