Loreto Casoretto / Via Arquà

Via Arquà, ecco la prima telecamera contro le discariche in strada

Presto ne seguiranno altre in varie zone di Milano

Via Arquà, settembre 2017 (foto Federica Antonella Arg, Fb)

Contro le mini discariche ai lati dei marciapiedi arrivano le telecamere. Si tratta di un problema che affligge Milano in parecchi quartieri. Prova ne sia che, secondo i dati appena diffusi, da fine luglio a metà settembre questo è stato il capitolo con il maggior numero di interventi da parte dei nuovi vigili di quartiere, nelle nove zone "pilota": 457 su 2.580.

Amsa raccoglie segnalazioni e interviene il più presto possibile, ma non basta: i responsabili si sentono "impuniti" e continuano con questa pessima abitudine, vuoi per pigrizia (chiamare l'azienda, fissare l'appuntamento per il ritiro), vuoi perché abusivi, vuoi perché "tanto lo fanno anche gli altri" e il marciapiedi assomiglia proprio a una vera discarica: così, magari, a qualcuno pare che un rifiuto in più non sia chissà che danno. 

E' recente la decisione di piazzare sulle strade alcune telecamere appositamente per combattere questo fenomeno. La prima è stata installata in via Arquà, zona via Padova, una delle vie più "martoriate" di Milano da questo punto di vista: da anni è una discarica a cielo aperto e qualunque intervento, finora, non è servito a fermare la pessima abitudine di abbandonare sui marciapiedi qualunque cosa.

In pochi giorni sembra che questa telecamera abbia già sortito effetti. Carmela Rozza, assessore alla sicurezza, ha dichiarato che nessuno va più a scaricare lì, dove la telecamera "vede", ma ammette che il problema si è solo spostato di qualche decina di metri. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Arquà, ecco la prima telecamera contro le discariche in strada

MilanoToday è in caricamento