menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Via Adriano: il cancello è ancora aperto (foto Sardone)

Via Adriano: il cancello è ancora aperto (foto Sardone)

Via Adriano, scontro in zona sullo stabile dell'omicidio

Sardone (Fi): "Bocciata mia mozione su chiusura cancelli". Chendi (Sel): "Abbiamo approvato la nostra, più completa"

Scontro in zona 2 sull'edificio abbandonato di via Adriano 60, dove recentemente è stato ucciso un cittadino straniero in seguito a una lite. Lo stabile, di proprietà di Aler, era stato oggetto di polemica da parte del comune di Milano subito dopo il fatto di sangue, perché risulta frequentato da numerosi senzatetto senza che sia mai intervenuta un'azione di messa in sicurezza. In consiglio di zona, martedì 21 ottobre, sono state presentate due mozioni sull'argomento.

"Lo stabile risulta ancora occupato da sbandati e malintenzionati", spiega il gruppo di Forza Italia aggiungendo che gli accessi sono ancora aperti. La consigliera Silvia Sardone ha presentato una mozione per invitare Palazzo Marino a chiedere all'Aler di chiudere i cancelli. Forza Italia si è però vista bocciare la sua mozione, presentata prima del tragico fatto: "Sarebbe stata una soluzione 'low cost' e rapida", spiegano Sardone e il capogruppo Marzio Nava: "Ma, incredibilmente, la maggioranza ha negato il suo voto".

"La maggioranza non ha ritenuto risolutiva la mozione Sardone", ribatte Federico Riccardo Chendi, capogruppo di Sinistra ecologia e libertà, "perché chiedeva soltanto la chiusura dei cancelli. Abbiamo invece votato compattamente la mozione di Alberto Proietti (Sel, presidente commissione urbanistica) che prevede di mettere l'edificio in totale sicurezza, murare gli accessi e fare la bonifica del terreno, inquinato dai serbatoi di gasolio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento