Loreto via Mosso

Milano: sarà assegnato al Comune lo stabile confiscato di via Mosso, diventato un "fortino" di spaccio

L'annuncio di Majorino dopo mesi di lotta. "Una bella notizia per il quartiere"

Majorino

Sarà presto assegnato al Comune di Milano l'immobile confiscato alle mafie in via Mosso 4, zona via Padova. Lo fa sapere l'assessore alle politiche sociali Pierfrancesco Majorino su Facebook, commentandolo come "un risultato importante ottenuto dopo mesi".

L'inutilizzo ne ha fatto nel tempo un luogo terra di nessuno, preda dello spaccio (e del consumo) di droga e anche di occupanti abusivi, disperati che altrimenti non saprebbero dove dormire. Una specie di "fortino" dell'eroina in un tratto di via Padova già di per sé pieno di problemi di vario genere. 

Palazzo Marino, ben consapevole della condizione dello stabile, da tempo aveva chiesto all'agenzia nazionale che si occupa dei beni confiscati alla criminalità organizzata di assegnarlo al Comune di Milano, in vista di una riqualificazione. Nelle ultime settimane se n'era interessata anche Lia Quartapelle, deputata del Pd eletta in questo "spicchio" di Milano, con una interrogazione a Matteo Salvini in qualità di ministro dell'Interno.

Quando il passaggio sarà stato ufficializzato, riferisce ancora Majorino, il Comune lancerà un bando per l'assegnazione a un soggetto privato: prima che lo stabile sia riutilizzato a fini sociali, servirà investire molto denaro in una ristrutturazione pressoché totale. "E' una bellissima scommessa in un quartiere ricco di problemi e di potenzialità", conclude l'assessore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano: sarà assegnato al Comune lo stabile confiscato di via Mosso, diventato un "fortino" di spaccio

MilanoToday è in caricamento