Martedì, 22 Giugno 2021
zone

Segrate, il no della minoranza

"Maggioranza poco interessata al rispetto delle minime regole della democrazia". La minoranza consiliare di Segrate, in occasione dell'imminente approvazione del bilancio preventivo, fa fronte comune contro la Giunta Alessandrini

A   insorgere sono i partiti e le liste civiche di minoranza di Segrate. Nello specifico: Insieme per Segrate, Italia dei valori, Partito democratico di Segrate, Segrate nostra e Unione di centro. Motivo principale del malcontento è la scarsa tempistica concessa ai membri del Consiglio per esaminare gli atti, in vista dell’imminente approvazione del bilancio  preventivo e il piano delle opere pubbliche. 

“La maggioranza che governa Segrate dimostra quanto poco sia interessata al rispetto delle minime regole della democrazia. In questi giorni, infatti, viene finalmente portato all'approvazione del Consiglio comunale il bilancio preventivo e con esso il piano delle opere pubbliche. Compito del Consiglio è valutare che i soldi che il Comune prevede di introitare da qui al 2012, magari con l'incremento delle tasse e delle imposte, siano coerenti con le attività e le opere che verranno messe in cantiere nello stesso periodo. Attività questa che abitualmente viene svolta prima nelle apposite commissioni e poi nella totalità del Consiglio comunale. Non è quindi cosa da poco, perché si tratta di analizzare numeri, valutare la bontà delle attività proposte, verificare che tutto sia coerente con il programma che l'attuale amministrazione ha assicurato ai cittadini segratesi. Ebbene: a fronte di tutto ciò, la Giunta Alessandrini che fa? Dopo diverse settimane di stallo, passate probabilmente a mettere d'accordo le diverse correnti presenti nelle forze politiche che la sostengono, nel giro di pochi giorni decide di chiudere la partita senza lasciare un tempo ragionevole ai membri del Consiglio di esaminare gli atti, valutare la documentazione, proporre eventuali emendamenti. A questo modo di fare, in pieno disprezzo di tutte le regole del normale governare, tutte le forze politiche che siedono sui banchi dell'opposizione rispondono con un "no" chiaro e forte”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Segrate, il no della minoranza

MilanoToday è in caricamento