Martedì, 18 Maggio 2021
Navigli Porta Ticinese / Corso di Porta Ticinese, 64

Milano, blitz della Locale contro gli ambulanti sui Navigli: maxi multe per 23 mila euro

Secondo i ghisa nessuno si spostava e si era creato un "piccolo mercato scoperto abusivo"

Repertorio

Sulla carta erano degli ambulanti e vendevano a bordo delle loro cargo-bike ma secondo la polizia locale non si spostavano neanche di un centimetro. Per i ghisa si erano trasformati in veri e propri "chioschi fissi". L'epilogo? 23mila euro di multe e 32mila oggetti sequestrati e 11 bici con i "sigilli". È il bilancio di un blitz degli agenti del nucleo antiabusivismo della Locale messo a segno sui Navigli nella giornata di mercoledì 29 gennaio.

Durante l'operazione (scattata alle 10 e terminata alle 15.30) gli agenti hanno passato al setaccio tutta la zona tra Alzaia Naviglio Grande, Ripa di Porta Ticinese, viale Gorizia e piazza XXIV maggio. I ghisa hanno accertato come "nessuno degli operatori commerciali si spostasse dalla posizione iniziale, così come previsto dalla normativa vigente". 

"Il commercio itinerante — spiegano dal comando di Piazza Beccaria — deve essere infatti svolto con mezzi di locomozione e la sosta in strada si deve limitare al tempo strettamente necessario per la vendita: gli operatori esercitavano di fatto in sede fissa, creando dunque una situazione di piccolo mercato scoperto abusivo".

Diversi gli articoli esposti sequestrati: 4.500 capi e accessori d’abbigliamento, 18.917 gioielli di bigiotteria, 4.700 accessori per cellulari e 3.579 souvenir.

Sequestri Darsena-1-2 Foto - Le cargo-bike sequestrate

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, blitz della Locale contro gli ambulanti sui Navigli: maxi multe per 23 mila euro

MilanoToday è in caricamento