Lunedì, 27 Settembre 2021
Navigli Gratosoglio / Alzaia Naviglio Pavese

Navigli: barista accoltellato per difendere i suoi clienti, il 'baby' aggressore torna al pub

Gli ha sfregiato la faccia con un coccio di bottiglia. Il racconto dell'imprenditore ferito

Gli ha sfregiato la faccia con un coccio di bottiglia. Un taglio netto, che ha comportato ben 56 punti di sutura, dall'occhio alla bocca, per 50 giorni di prognosi. Il tutto soltanto perché stava cercando di mettere in salvo i propri clienti durante una rissa tra baby gang sull'Alzaia del Naviglio pavese. A Maggio. Ora a distanza di mesi l'aggressore dell'imprenditore Alessio Angelini si è ripresentato all'esterno del suo locale, pub Brass Monkey, come se nulla fosse successo, con un bicchiere di birra in mano. A quel punto Angelini gli lo ha 'affrontato'.

"Quando mi hanno detto che era tornato sono andato lì e gli ho chiesto: 'Ti ricordi di me?' Lui prima ha negato, poi ha iniziato a scusarsi: 'Tu non c'entravi niente, per favore non farmi passare un guaio...' Perché alla fine è un ragazzino, e fosse stato solo per me... Ma non potevo lasciar perdere: uno che tira bottigliate come fossero schiaffi non si rende conto, e temo non abbia la testa per fermarsi da solo", ha raccontato l'uomo, 27 anni, a Il Giorno.

"Il ragazzo che mi ha sfregiato non lo conoscevo. Sono stati alcuni di quelli che erano con lui a dirmi come si chiamava, qualche giorno dopo, dissociandosi dal suo gesto. Mi hanno raccontato che un anno fa ha aperto la testa a un ragazzo con una bottiglia, di un altro episodio al Sempione. È un ragazzino, ma se mi avesse colpito alla gola avrebbe potuto ammazzarmi. Non voglio che succeda a qualcun altro".

Anche per questo il 27enne ha chiamato la polizia, che ha denunciato il responsabile, un 19enne di origini egiziane ma nato in Italia, a piede libero per lesioni gravissime. "Era l'ennesimo episodio, con altri gestori siamo andati al commissariato Ticinese per parlare della situazione, e hanno immediatamente intensificato i controlli: i poliziotti mi sono stati davvero vicini. L'unico grande assente è il Comune", si è lamentato il socio del pub che da Palazzo Marino attende maggiori risposte.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Navigli: barista accoltellato per difendere i suoi clienti, il 'baby' aggressore torna al pub

MilanoToday è in caricamento