Affori Bruzzano

Nessun responsabile per la morte di Maurantonio: il tribunale archivia il caso

Lo studente di 19 anni era precipitato dalla finestra dell'Hotel Da Vinci a maggio 2015

Domenico Maurantonio

Non c'è alcun responsabile per la morte di Domenico Maurantonio, lo studente padovano di 19 anni precipitato dalla finestra dell'Hotel Da Vinci, a Bruzzano, a maggio 2015 mentre era in gita a Milano per visitare Expo con la sua classe. Nella giornata di mercoledì 17 maggio il Gip del tribunale di Milano Paolo Guidi ha accolto la richiesta di archiviazione dell'inchiesta per omicidio colposo avanzata dai Pm Giancarla Serafini e Alberto Nobili.

Il tribunale ha concordato con la tesi dei magistrati secondo la quale il 19enne era solo quando precipitò al suolo. Le impronte sul davanzale esterno dell'albergo? Segni compatibili con la caduta causata da un capogiro, stando alla ricostruzione dei consulenti della procura.

Di tutt'altro avviso il legale della famiglia, Eraldo Stefani, che si è battuto contro l'archiviazione. Secondo la sua ricostruzione Maurantonio si trovava nel corridoio con altri compagni di classe, sarebbe stato sollevato da terra e tenuto a testa in giù fuori dalla finestra. La caduta sarebbe stata quindi una tragica conseguenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nessun responsabile per la morte di Maurantonio: il tribunale archivia il caso

MilanoToday è in caricamento