NiguardaToday

Milano Affori, addio alla 'sciura Rosetta': la tabaccaia di via Bellerio scompare a 97 anni

A dare la triste notizia sui social il presidente di Municipio 4, Paolo Guido Bassi

Rosetta Bernasconi (foto Fb/Paolo Guido Bassi)

"Questo terribile 2020 ci ha portato via anche la signora Bernasconi. Che per tutti noi era semplicemente la 'sciura 'Rosetta', la tabaccaia di via Bellerio". Con queste parole il presidente leghista di Municipio 4, Paolo Guido Bassi ha annunciato la scomparsa di Rosetta Bernasconi, un vero e proprio simbolo per gli abitanti del quartiere di Affori.

"Il mese prossimo avrebbe compiuto 98 anni - ha continuato Guido Bassi -. Metà della sua vita e oltre, trascorsi nel bar a due passi dalla sede della Lega. Nata ad Affori quando ancora non era Milano, è stata un'istituzione del quartiere. Sempre aperta, dalle 7 alle 19, sempre sola a gestire il locale, con arredi e stoviglie, fermi all'ultimo rinnovo dei primi anni '60".

"Per noi, un punto di riferimento - ha ricordato il presidente -. Sui suoi tavoli sbiaditi si sono celebrati pre e post riunioni, incontri riservati, "punti della situazione" dell'ultima ora e molto altro. Ma anche chiacchiere e momenti di relax fra colleghi. Il suo forse non sarà stato il caffè migliore della zona, ma nulla poteva sostituire il fascino del locale genuinamente vintage e (parafrasando Guccini) il 'piacere assurdo della sua antica cortesia'. (...) Con la Rosetta ci parlavamo. Alla 'milanese', cioé con rispetto e sobrietà".

 Il bar tabacchi della signora Bernasconi, rimasto sempre fedele allo stile 'vecchia Milano', si trovava nelle adiacenze dell'edificio industriale in cui Umberto Bossi ha stabilito la sede della Lega Nord all'inizio degli anni '90, per questo divenne un luogo di incontro di politici e giornalisti attenti alle vicende del Carroccio da Bossi, a Roberto Maroni a Matteo Salvini. A voler ricordare la signora con un post, infatti, anche l'ex segretario della Lega, Roberto Maroni: " "La sciura Rosetta era una persona davvero speciale. Accogliente, riservata, timidamente risoluta, le volevamo tutti un gran bene. Addio cara Rosetta, riposa in pace".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, file e corse per le scarpe della Lidl (comprate a 12.99 e già in vendita a 200 euro)

  • Milano, spacca vetrata all'Esselunga e cerca di rubare i soldi dalle casse: preso

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • Bresso (Milano), due agenti della polizia locale accoltellati: uno è grave

  • Coronavirus, dal 27 novembre la Lombardia vuole diventare zona arancione. Cosa cambia

  • Violenza sessuale a Milano, ragazza stuprata dal cugino del padre: "Se parli ti taglio la testa"

Torna su
MilanoToday è in caricamento