Giovedì, 28 Ottobre 2021
Bovisa Bovisa

Mamma aggredita davanti al figlio da un uomo armato: paura in stazione Bovisa a Milano

L'uomo è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e porto abusivo di armi

Era armato e ha seminato il panico tra i passeggeri nella stazione di Milano Bovisa. Per lui sono scattate le manette, arrestato dagli agenti della Polfer con le accuse di resistenza a pubblico ufficiale e porto abusivo di armi. È successo nella serata di domenica 31 marzo, nei guai un italiano di 48 anni, già noto alle forze dell'ordine.

A lanciare l'allarme sono stati alcuni viaggiatori che hanno chiamato gli agenti della Polfer segnalando la presenza di un uomo che, poco prima, aveva spintonato una donna con un bambino senza alcun motivo. Subito individuato, l’uomo ha mostrato segni di insofferenza e di ostilità nei confronti degli agenti, rifiutando di farsi identificare. 

Nel frattempo, gli agenti sono stati informati dalla sala operativa della Polfer della presenza di un uomo armato di coltello nella medesima stazione di Bovisa, la cui descrizione corrispondeva perfettamente all’uomo appena fermato. Nonostante la violenta resistenza opposta, l’uomo, un italiano di 48 anni con vari precedenti, è stato identificato e trovato con quattro cacciaviti, un coltello serramanico e due coltelli multiuso. Per lui sono scattate le manette.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mamma aggredita davanti al figlio da un uomo armato: paura in stazione Bovisa a Milano

MilanoToday è in caricamento