Fulvio Testi Niguarda / Piazza San Giuseppe

“Venite, papà sta picchiando di nuovo mia mamma”: figlia fa arrestare il padre violento

A causare la lite, l’ennesima, era stata la gelosia dell’uomo, già arrestato in passato

L'uomo è stato arrestato dalla polizia

Ha alzato il telefono e ha chiesto aiuto. Quando ha visto che sua mamma era ancora, di nuovo, in balia di suo marito non ci ha pensato un attimo e ha dato l’allarme, scrivendo la parola fine su una storia fatta di violenze e minacce. 

Un uomo di quaranta anni, italiano, è stato arrestato lunedì mattina dalla polizia con l’accusa di maltrattamenti in famiglia nei confronti della moglie, una donna di quattro anni più grande. 

Ad allertare la Questura, verso le otto del mattino, è stata la figlia della coppia - una ventenne - che ha chiamato il 112 raccontando che suo padre stava “picchiando di nuovo mia mamma”. Quando i poliziotti sono arrivati sul posto, un appartamento in piazza San Giuseppe, dal cortile hanno sentito le urla del quarantenne, che continuava a gridare “Ti ammazzo, giuro che ti sparo”. 

A quel punto, gli agenti sono entrati in casa, hanno bloccato l’uomo e hanno tranquillizzato la vittima, che per sfuggire alla furia del marito si era chiusa in camera della figlia, che lo stesso uomo stava cercando di aprire a colpi di mazza da baseball.

La donna, che ha già presentato denuncia, ha raccontato che la lite - l’ennesima - era nata per motivi di gelosia del quarantenne, non contento del modo di vestire di sua moglie, e che le minacce e le botte andavano avanti ormai da tanto. 

L’uomo, che nel 2009 era già stato arrestato per maltrattamenti in famiglia e che è tuttora sottoposto a sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno, era stato perdonato da suo moglie, che lo aveva riaccolto in casa. Adesso per lui si sono aperte le porte del carcere. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Venite, papà sta picchiando di nuovo mia mamma”: figlia fa arrestare il padre violento

MilanoToday è in caricamento