NiguardaToday

Lite tra due ragazzi, la fidanzata di uno dà del "negro di m." all'altro: denunciata per odio razziale

La lite (molto violenta) tra conoscenti è scoppiata in viale Suzzani venerdì sera

Repertorio

Completamente ubriachi, si stavano picchiando con molta violenza, tanto che i primi carabinieri intervenuti sul posto non sono riusciti a separarli e hanno dovuto chiamare i rinforzi. Con quattro pattuglie totali, infine, i militari hanno riportato la calma, pur con molta fatica, tra i contendenti. E' successo intorno alle otto e mezza di venerdì sera in viale Suzzani.

Protagonisti della violenta lite un italiano di 31 anni e un egiziano (regolare in Italia) di 23 anni. Presente sul posto anche la fidanzata del primo, un'italiana di 23 anni. I tre si conoscevano e sono tutti incensurati. Il motivo della lite era il portafogli dell'egiziano. Questi ha raccontato che il 31enne glielo aveva rubato, lui ha invece riferito di averlo ritrovato nella sua automobile e di essersi recato a consegnarglielo.

Ad un certo punto, davanti ai carabinieri, nel battibecco tra i due uomini che difendevano ciascuno la propria versione dei fatti, è intervenuta anche la ragazza, anch'essa in stato di ubriachezza, che ha tirato improvvisamente schiaffi in testa all'egiziano apostrofandolo con la frase "pezzo di m., negro del c.", perfettamente ascoltata dai militari. 

Per questa frase la 23enne ha rimediato una denuncia per ingiurie aggravate dall'odio razziale, mentre i due uomini sono stati denunciati per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. Le lesioni reciproche sono invece perseguibili su querela perché i due uomini non hanno riportato ferite guaribili in oltre 20 giorni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, la Lombardia è zona arancione: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

  • Milano, la Lombardia è zona rossa: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

  • Coronavirus, fa paura la variante brasiliana del covid, Galli: "È una cosa pesante purtroppo"

  • Milano, il negozio vieta l'ingresso "alle persone vaccinate di recente": il cartello diventa virale

Torna su
MilanoToday è in caricamento