rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Fulvio Testi Zara / Viale Zara

Omicidio di Viale Sarca: il dna del fratello trovato nell'auto della donna

La donna era stata trovata nella sua auto morta e seminuda circa due mesi fa. Da subito si era escluso il delitto passionale e lo scopo di rapina. La polizia scientifica ora ha trovato del dna del fratello della vittima nell'auto. Il motivo dell'omicidio potrebbe essere l'eredità della donna

Nella notte tra il 28 e il 29 aprile il corpo di una donna era stato ritrovato nella sua auto, seminudo. Dalle prime indagini era venuto fuori che la signora, vedova da poco, aveva ottenuo dal marito defunto una sostanziosa eredità, forse proprio la causa del suo decesso.

Nei giorni successivi al delitto poi, le telecamere di sorveglianza della zona, avevano mostrato la donna seduta nella sua macchina, dove poi è stata ritrovata morta, con un uomo e seguiti da un altro in moto con un casco scuro. Il mistero si era quindi infittito.

Il delitto sembrava un rompicapo, ma ora i rilievi della polizia scientifica hanno dato un responso importante. Nella macchina dove la donna è stata ritrovata, sono state rinvenute tracce di dna appartenenti al fratello della vittima. L'uomo aiutava la donna nella gestione dei suoi affari, da quando il di lei marito era scomparso.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di Viale Sarca: il dna del fratello trovato nell'auto della donna

MilanoToday è in caricamento