rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Fulvio Testi Greco / Via Antoine Watteau

Lo sfratto del Leoncavallo rimandato al 17 novembre

Lo sfratto del Leoncavallo, previsto per oggi, è stato rimandato al 17 novembre: la comunicazione è stata data dall’ufficiale giudiziario. Dopo la presentazione del masterplan di Expo di ieri e della disponibilità del Prefetto, il centro sociale vorrebbe regolarizzarsi

E' stato rinviato al 17 novembre il ventiduesimo tentativo di sfratto dello storico centro sociale milanese dalla sua sede di Via Watteau. Lo rende noto “Spazio Pubblico Autogestito” che ha ricevuto la comunicazione dell’ufficiale giudiziario.

Proprio ieri il centro sociale aveva annunciato l’intenzione di ristrutturare la sua sede per Expo e ha ribadito di voler arrivare ad una sua regolarizzazione con la mediazione di Prefetto e Comune.

“Dopo la presentazione del Bilancio sociale e del Masterplan 2015 le Associazioni si aspettano che l'amministrazione comunale di Milano dia risposta alla proposta di soluzione della vicenda che è nella sua disponibilità da oltre due anni. Risulterebbe irragionevole aggiungere altro tempo a quello già perduto, soprattutto in presenza di un'opinione largamente diffusa in città, favorevole a consegnare ai cittadini 10.000 metri quadrati di funzioni pubbliche, collettive, verde. Nei prossimi giorni le associazioni lavoreranno per presentare la progettazione di massima per l'area di Via Watteau 7 ad altri interlocutori pubblici e del privato sociale” si legge in un comunicato dell’organizzazione.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo sfratto del Leoncavallo rimandato al 17 novembre

MilanoToday è in caricamento