rotate-mobile
Fulvio Testi Bicocca / Viale Sarca

Omicidio Procacci, rito abbreviato per il presunto autore

Pasquale Procacci, il presunto omicida della sorella Maria Teresa ha scelto il rito abbreviato per essere giudicato. Rigettata consulenza medico-legale richiesta dalla difesa

Ha scelto di essere giudicato con il rito abbreviato, Pasquale Procacci, l'uomo accusato di aver ucciso la sorella - ricca vedova milanese - il 28 aprile 2009. La richiesta - che prevede uno sconto di pena di un terzo - è stata accolta dal giudice che però ha rigettato l'istanza della difesa, che chiedeva di sentire alcuni consulenti medico-legali e genetici e altri testi. Il processo a carico del presunto omicidia inizierà il 13 settembre prossimo.


Secondo l'accusa, sarebbe stato proprio Procacci ad uccidere la sorella Maria Teresa, per una questione legata all'eredità. La donna sarebbe stata ripetutamente colpita al volto con un oggetto mai ritrovato e il suo cadavere abbandonato seminudo in viale Sarca, al termine di una giornata di pioggia battente. L'arresto di Pasquale, però, avvenne un paio di mesi dopo l'omicidio. Gli indizi raccolti indicherebbero proprio lui come esecutore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Procacci, rito abbreviato per il presunto autore

MilanoToday è in caricamento