Fulvio Testi Viale Fulvio Testi

Milano, ecco chi è il "killer del parafango"

Negli ultimi mesi ha vandalizzato oltre cento auto. In tanti gli davano "la caccia" sui social

Il vandalo in azione - Foto da Fb 9° Municipio Milano

Negli ultimi mesi è diventato letteralmente l'incubo dei cittadini di tutto il Municipio 9. Ha iniziato da piazzale Maciachini, ha proseguito in via Valassina e alla fine, sempre con lo stesso copione, si è spinto fino in viale Fulvio Testi, tanto che giorno dopo giorno le sue foto si sono diffuse sempre di più tra chi, soprattutto sui social, gli dava la "caccia". 

Alla fine, a riuscire nella "impresa" di bloccarlo - almeno momentaneamente - sono stati i carabinieri della stazione Greco, che mercoledì hanno identificato e denunciato il "killer del parafango", l'uomo che nelle settimane scorse ha danneggiato oltre cento auto in giro per la zona nord della città. 

A finire nei guai - dovrà rispondere di danneggiamento aggravato plurimo - è stato un cittadino iracheno di trentasei anni, che vive grazie alle donazioni di qualche passante e che trascorre le notti nell'ex Manifattura Tabacchi di viale Suzzani. Al momento - e per questo i militari non hanno potuto far altro che denunciarlo a piede libero - all'uomo vengono contestati cinque "blitz" vandalici, ma gli investigatori sono abbastanza sicuri di poter dimostrare la sua colpevolezza in decine e decine di altri casi e a quel punto potrebbero chiedere una custodia cautelare in carcere. 

Il modus operandi del vandalo, d'altronde, è ed è stato sempre lo stesso: l'arrivo a bordo di una bici del bike sharing Ofo, un calcio violento sferrato sul parafango della macchina e la fuga.

Molte delle sue "prodezze" sono state immortalate dalle telecamere del comune o dei negozi e sono state condivise centinaia di volte sul gruppo Facebook "9° Municipio Milano", che ha fatto partire la "caccia social". Una caccia che, grazie ai carabinieri, ha dato i suoi primi frutti.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, ecco chi è il "killer del parafango"

MilanoToday è in caricamento