Martedì, 21 Settembre 2021
Niguarda Porta Magenta / Via Giuseppe Dezza, 48

Il murale "mangia smog" su un palazzo di Milano

Il murales verrà dipinto con una particolare pittura in grado di intrappolare le sostanze inquinanti

Dare colore a una facciata cieca di un palazzo e pulire (per quanto possibile) l'aria di Milano "mangiando" lo smog. Sono i due obiettivi del murale che verrà realizzato nel quartiere Dergano. L’opera, promossa da Liquigas, sarà dipinta dal 28 al 30 settembre in occasione della Conferenza Preparatoria sul Clima e Youth4Climate, evento a favore del clima dedicato interamente ai giovani che si terrà a Milano a fine settembre.

Il murale si affaccerà sull’area giochi Cesare Pagani e sarà realizzato da Alessandro Breveglieri, street artist che ha composto il ritratto di un pappagallo intermezzandolo con una maschera antigas. "La natura incontra simbolicamente l’inquinamento generato dall’uomo, creando un'immagine nuova e distopica - si legge nella presentazione del disegno -. L'opera invita a riflettere affinché l’osservatore prenda coscienza della 'minaccia alla bellezza del futuro'. Un messaggio che diventa una vera e propria call to action per migliorare la qualità dell’aria, riassunta nella frase 'Questo futuro ci toglie il respiro' e volta a stimolare l’azione individuale e collettiva per preservare l’ambiente".

Il murale sarà dipinto con Solarya 65, rivestimento silossanico per esterni autopulente e antinquinamento. Le pitture, a base di nanotitanio fotocatalitico con caratteristiche di bassa ritenzione dello sporco e con proprietà autopulenti, purificheranno l’aria con cui vengono in contatto, trasformando fino al 65% dei gas nocivi presenti in sostanze a basso o nullo impatto inquinante, conservando nel tempo le cromie nella loro vividezza originale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il murale "mangia smog" su un palazzo di Milano

MilanoToday è in caricamento