rotate-mobile
Niguarda Porta Venezia / Via Luigi Settembrini, 2

Niguarda, sgomberato un alloggio occupato dagli zingari

Dopo gli arresti di ieri a Niguarda, oggi gli ispettori dell’Aler hanno sgomberato da un appartamento occupato una coppia di zingari e i loro due figli. Per l’assessore Verga: “è una nuova stagione di legalità e di sicurezza nei quartieri popolari”

Dopo l’arresto di ieri di Giovanna Pesco, la “signora Gabetti”, la figlia e il convivente per accusati di associazione a delinquere finalizzata all'occupazione abusiva di immobili, oggi in Via Luigi Monti è scattata un’altra operazione.

Alcuni ispettori dell’Aler, responsabile della gestione degli appartamenti popolari, ha sgomberato un alloggio dove vivevano una coppia di zingari e i loro cinque figli. Vista la presenza dei piccoli, alla famiglia era stata offerta ospitalità in un centro di accoglienza, che hanno rifiutato.

Per il presidente di Aler Loris Zaffra “il clima é cambiato rispetto al fenomeno dell'abusivismo. Siamo soddisfatti e ci complimentiamo con le forze dell'ordine per l'operazione”. Per l’Assessore alla casa Verga invece, questa “è una nuova stagione di legalità e di sicurezza nei quartieri popolari, iniziata proprio con il passaggio della gestione del patrimonio abitativo comunale all' Aler Milano”.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niguarda, sgomberato un alloggio occupato dagli zingari

MilanoToday è in caricamento